domenica 22 giugno 2008

LA NUOVA TANGENTOPOLI

...si questa è la nuova tangentopoli,diversa rispetto a quella del '92,più affinata senza schemi classici.Non ci sono più le bustarelle tra due persone,ma si va a innescare un meccanismo dove chi eroga denaro,lo da a chi dovrebbe controllarlo.
le differenze rispetto al 92:
-coinvolgimento di tutto l'arco politico,e non singoli partiti;
-Magistratura coinvolta come ceto di potere,politico (fatto anticostituzionale)che invece di controllare copre le "magagne",mentre si eliminano i singoli che svolgono bene il mestiere(Forleo e De Magistris)

tutto questo reso più facile dal bavaglio messo ai giornalisti,che dovrebbero controllare la magistratura indagando sullo svolgimento dei processi e segnalare eventuali anomalie.
Tutti apprezzano la proposta del limite alle intercettazioni,ma appoggiando una tesi sbagliata,ovvero lamentandosi i quelle fatte legalmente (Caimano e Saccà),ma non spendendo una parola su quelle fatte illegalmente per controllare le inchieste dei giornalisti.
Cito un caso,quello del giornalista Carlo Vulpio (Corriere della Sera)il quale è stato intercettato,perquisito e pedinato per scoprire cosa avrebbe scritto riguardo alle inchieste della Forleo e De Magistris...tuttoquesto è inquietante.
Mi piacerebbe parlarne con quelli che hanno votato questo Governo,mi piacerebbe scoprire se sono per esempio finanziatori della Parmalat o della Cirio e spiegargli che non si potranno più difendere dalle truffe e dai suprusi perchè anelli deboli di una catena,tutelati finora solo dall'inchieste di giornalisti seri;oppure scoprire se qualche parente o gli stessi ricoverati al S.Rita di Milano hanno votato per il Caimano,scoprendosi ora, non solo truffati ma anche privati di un rene funzionante.
Io dico che siamo in pieno fascismo,solo che i lobotomizzati (e in Italia ne sono tanti)non se ne sono ancora accorti.
b.v.t.